loading...

Marine Le Pen: “La Crimea è Russia, il popolo ha scelto liberamente. Basta con le folli sanzioni”

Assist del prossimo presidente della Repubblica francese, (se il popolo avrà coraggio di cambiare), Marine Le Pen verso la Russia di Putin. La leader del Front National riconosce la Crimea come Stato russo poiché è stata una scelta libera del popolo espressa con il voto. Di fatto le sanzioni folli e suicide contro la Russia sono illegittime.

Mentre Unione europea, Italia e quel che resta di Obama continuano la loro guerra ideologica contro la Russia di Putin, per il presidente russo arriva un importante riconoscimento internazionale: l’annessione della Crimea alla Russia «non è illegale». La presa di posizione è arrivata da Marine Le Pen, leader del Front national francese e candidata alle prossime presidenziali, grande estimatrice del presidente russo Vladimir Putin. «Non credo assolutamente che ci sia stata un’annessione illegale – ha scandito, citata dalle emittenti Rmce Bfm -. C’è stato un referendum, gli abitanti della Crimea volevano riunirsi alla Russia».

La Crimea, penisola sul Mar Nero appartenente per pochi anni all’Ucraina, è stata annessa da Mosca dopo un libero voto sull’autodeterminazione nel marzo del 2014: l’annessione viene considerata illegale da Stati Uniti e Unione Europea, che per questo hanno imposto sanzioni alla Russia. Sanzioni alle quali l’Italia si è subito accodata, e che hanno causato finora danni economici enormi soltanto ai nostri agricoltori esportatori.

Con fonte Il Secolo D’Italia

>

Fonte 

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *