Parla con l’amica delle sue fantasie s*s***l*. Il padre la sente. Quello che accade è assurdo

Chiunque è cresciuto negli ultimi decenni ha familiarità con l’abitudine di telefonare agli amici con il telefono di casa, chiedendosi se i genitori siano in ascolto sull’altra linea. Ma una ragazza ha sperimentato qualcosa di molto peggio. La giovane racconta di aver avuto qualche anno fa una conversazione telefonica molto “piccante” con la sua migliore amica, con la quale stava parlando di sesso e fantasie erotiche. Nel bel mezzo del discorso, ha sentito un lamento che le ha fatto capire che qualcuno stava ascoltando la sua telefonata. La ragazza ha spiegato l’accaduto su Quora, un sito Question&Answer: “Avevo 17 anni e stavo parlando al cordless con la mia migliore amica. Ha cominciato a chiedermi dettagli circa la mia vita sessuale poiché lei era ancora vergine, così le ho raccontato tutto. Poi ho sentito un gemito nel bel mezzo della conversazione. Si è scoperto che mio padre stava ascoltando la telefonata sull’altra linea e si stava masturbando. Ed il giorno dopo si è anche arrabbiato moltissimo con me perché avevo una vita sessuale. L’unica cosa che sono riuscita a dirgli è stata ‘Sei malato c***o!’. Qualcuno mi ha chiesto come facevo a sapere che si stava masturbando. Beh, ho sentito più di un gemito, c’è stato un momento in cui ci siamo chieste che cosa fosse quel rumore. Ma eravamo giovani e spensierate ed abbiamo continuato a parlare. Non ne sono sicura al 100%, ma a volte quando hai una sensazione tanto forte riguardo qualcosa, la segui”. La giovane ha spiegato di aver avuto dei sospetti già prima dell’accaduto, dato che il padre aveva installato di nascosto una telecamera a circuito chiuso nella stanza della sorella, a suo dire “per beccarla mentre si drogava”. Per la cronaca, i genitori della ragazza alla fine hanno divorziato.

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *